Rotary e ondazione Bresciana danno vita al Caffè Alzheimer alla Casa di Riposo di Odolo

Tu sei qui

15 Dicembre 2011
Testata news: 

ROTARY E FONDAZIONE BRESCIANA DANNO VITA AL CAFFÉ ALZHEIMER
ALLA CASA DI RIPOSO DI ODOLO

Odolo – Tutto il paese di Odolo, accompagnato
dalle note della Filarmonica,
è intervenuto all’inaugurazione
della nuova casa di riposo realizzata
per offrire un servizio di assistenza rivolto
non solo agli ospiti residenti ma a tutti gli
anziani e anche ai malati che necessitano di
riabilitazione nel contesto della Conca d’Oro
nella Media Valle Sabbia. Sono intervenute
le autorità: per la Regione Lombardia Viviana
Beccalossi, Gianantonio Girelli e Alberto
Cavalli, per la Provincia di Brescia gli Assessori
Vivaldini e Bontempi, il presidente
della Comunità montana e il direttore sociale
dell’Asl di Brescia Anna Calvi. La messa e
la benedizione solenne sono state impartite
da S.E. Mons. Georges Fonghoro, vescovo
della Diocesi di Mopti nel Mali, paese con il
quale da molti anni Odolo mantiene un sentito
gemellaggio con l’intervento del vicario
zonale don Gabriele Banderini in rappresentanza
della Diocesi di Brescia. Molti i ringraziamenti
formulati dal presidente della
casa di riposo Marco Pasini ai collaboratori,
ai dipendenti e ai volontari e soprattutto in
questo momento non facile per l’economia
ai benefattori così generosi, quindi alla Fondazione
Cariplo che ha offerto 100 mila euro
a fondo perduto e alla Fondazione della Comunità
Bresciana ed al Rotary Valle Sabbia,
rappresentato dai past president Giovanni
Marano, Fausto Cassetti e Nicola Bianco
Speroni, che congiuntamente hanno offerto
oltre 150.000 euro. Sarà proprio nei prossimi
giorni che grazie a questa sinergia tra
Rotary e Fondazione della Comunità Bresciana
prenderà il via presso la casa di Odolo
il Caffè Alzheimer, un servizio rivolto ai famigliari
e ai pazienti affetti da questo morbo
per alleviare le difficoltà della vita quotidiana
e offrire una sponda di supporto alle famiglie.
Così come la nuova palestra della struttura
sarà dotata di attrezzature uniche in
Valle Sabbia per consentire le più moderne
tecniche di riabilitazione post trauma, utili
quindi non solo agli anziani ma anche ai
giovani vittime, per esempio, di incidenti
stradali.
L’auspicio di tutti gli intervenuti è stato che
questa casa non rappresenti una meta raggiunta
ma sia solo il trampolino per sempre
nuovo impegno di servizio, di solidarietà e
di rinnovata unione nella comunità odolese.

In evidenza

Lo Stendardo del Rotary Valle Sabbia
Lo Stendardo reca la ruota del Rotary e lo stemma della Valle Sabbia. Le insegne del club sono rappresentate su un pezzo di stoffa e non un materiale...