Piercamillo Davigo al RC Valle Sabbia : «La corruzione è un vizio nazionale»

Tu sei qui

14 Febbraio 2008
Testata news: 

ODOLO – Affollato interclub a fine novembre del RC Valle
Sabbia (presidente Fausto Cassetti) con i soci dei
Rotary Club Brescia-Est (presidente Fabio Lucchesi),
Salò e Desenzano (presidente Andrea Manerba) e Valtrompia
(presidente Mario Appodia) per un relatore
prestigioso, il magistrato Piercamillo Davigo, e un tema
accattivante: "La corruzione in Italia", vizio nazionale
tanto radicato quanto sottovalutato, che ci porta a
essere l'ultimo nella vergognosa classifica degli Stati
più industrializzati dove la corruzione è meno radicata.
Una illegalità diffusa che trova sostegno nella complicità
omertosa. Il caso limite della Calabria, ricordato
dal relatore, che vanta due sole condanne in vent'anni
per corruzione e sarebbe, di conseguenza, a livello della
Finlandia primo Paese nell'elenco dei virtuosi (negli
ultimi 20 anni a Brescia sono state circa 200).
Con aneddoti di vita vissuta (da magistrato) il relatore
ha voluto dimostrare che la corruzione da noi è così diffusa
da divenire sistema condiviso per il quale non esiste
altra difesa se non ricorrendo all'isolamento del colpevole
e al carcere, strumento indispensabile per interrompere i rapporti illeciti con i complici.
E’ stata anche l’occasione per il magistrato per difendersi dalle accuse ricevute al tempo di Mani
Pulite, quando il presidente della Repubblica aveva criticato il "tintinnar di manette". Per verità
l'approccio repressivo e l'idea della corruzione come reato diffuso e non strettamente legato al
singolo colpevole disonensto è risultato poco condiviso da parte di alcuni rotariani. Ed è parsa
confermata la fama del giudice Davigo (attualmente consigliere di Cassazione) di essere, seppur
con motivazioni “tecniche”, un utilizzatore "disinvolto" della carcerazione in funzione preventiva.
E queste premesse spiegano perché, dopo che il magistrato rivolgendosi alla platea con fare deciso
ha rimarcato che «il tema della corruzione riguarda tutti», tra i rotariani in sala si sono avvertiti
un telepatico messaggio e una pressante urgenza a far ricorso ai più sacri amuleti.

In evidenza

Lo Stendardo del Rotary Valle Sabbia
Lo Stendardo reca la ruota del Rotary e lo stemma della Valle Sabbia. Le insegne del club sono rappresentate su un pezzo di stoffa e non un materiale...