Il RC Valle Sabbia ridà vita all'antica Fucina di Pamparane

Tu sei qui

05 Ottobre 2008
Testata news: 

ODOLO - Nell’ambito delle attività di service sul territorio, il Rotary Club Valle Sabbia (presidente 2008-09 Giovanni Marano) ha sostenuto il recupero dell’antica fucina
di Pamparane con l’intento di favorire la salvaguardia delle tradizioni storiche che costituiscono il patrimonio genetico della propria comunità e nella prospettiva di
riaffermare, soprattutto agli occhi delle giovani generazioni, i valori del sacrificio e del lavoro. Si tratta di un sito industriale appartenente per oltre cinque secoli alla Famiglia Leali di Odolo e attualmente donata
al Comune, all’interno della quale sono stati rimessi in funzione due magli ad acqua del 1400 per la produzione di attrezzi agricoli. L’intera operazione di recupero
e attualmente di funzionamento dell’attività in occasione delle visite sono state affidate e realizzate dagli operai (per lo più ultraottantenni) che hanno lavorato in
gioventù nelle fucine ancora attive in paese.
Ai Club del Distretto 2050 che fossero interessati è riservata l’opportunità di organizzare una visita ai magli in funzione – da congegnarsi secondo le diverse esigenze
– con accoglienza presso il Palazzo Municipale e con l’abbinamento a un tradizionale pranzo a base di casoncelli e capretto (oppure spiedo) valsabbino.
Il paese di Odolo dista 27 chilometri da Brescia sulla strada per Madonna di Campiglio.
Per ogni informazione è possibile scrivere all’indirizzo info@rotaryvallesabbia.org oppure contattare il segretario del RC Valle Sabbia Nicola Bianco Speroni al numero
347-2304.544.

In evidenza

Lo Stendardo del Rotary Valle Sabbia
Lo Stendardo reca la ruota del Rotary e lo stemma della Valle Sabbia. Le insegne del club sono rappresentate su un pezzo di stoffa e non un...