Il Museo degli Stampatori a Sabbio Chiese è sempre più vicino

Tu sei qui

Il Museo degli Stampatori a Sabbio Chiese è sempre più vicino
20 Novembre 2023
Testata news: 

Il Museo degli Stampatori a Sabbio Chiese è sempre più vicino

di Redazione

Anche il Rotary coinvolto nella promozione


All’Oratorio di Sabbio Chiese una serata conviviale del Rotary Valle Sabbia, Presidente Renzo Bernardi, sapientemente organizzata da Norma e Pierdomenico Dall’Era con l’ausilio di un bel numero di volontari e amici, ha consentito una raccolta fondi straordinaria da dedicare alle prime attività del Museo degli Stampatori di Sabbio Chiese prossimo all’inaugurazione.

L’intervento del prof. Alfredo Bonomi artefice di questo progetto ha ricordato che per tutto il 1500 e per tutto il 1600 Sabbio Chiese ha dato molte famiglie di stampatori che, forti anche dei legami di parentela, hanno operato a Venezia, Verona, Ferrara, Brescia, Bergamo, Milano, Trento, Torino, Campobasso, Roma e Messina. Alcuni danno per certo che fosse originario di Sabbio Chiese dove sarebbe nato nel 1505 anche quel Juan Pablo de Brescia (Giovanni Paoli) che è stato considerato il Gutemberg d’America per essere stato il primo ad introdurre il processo di stampa in Messico, nel 1539. I Nicolini, gli Antoni, i Baruzzi, i Bericchia, i Carampelli, i Comencini, i Gelmini, i Pelizzari, i Comincioli, i Tini, i Ventura, Nicolò Bascarini, sono solo i nomi più noti fra gli stampatori che partirono da Sabbio.

Fu proprio Pierdomenico Dall’Era il primo a rispondere all’appello del prof. Bonomi perché privati e aziende si rendessero disponibili ad acquistare sul mercato antiquario e collezionistico libri antichi editi dagli stampatori di Sabbio per poi farne dono al Comune per la raccolta civica che conta oggi 44 libri.

Il Rotary Valle Sabbia è peraltro tra i fondatori della Fellowship del Rotary International dedicata proprio ai libri antichi: “Fellowship of Old and Rare Antique Books and Prints” che estende la propria attività nei 168 Paesi del Mondo nei quali è presente il Rotary International. Il Presidente della fellowship è l’avvocato fiorentino conte Paolo Tiezzi Mazzoni della Stella Maestri, Presidente anche della Società Bibliografica Toscana e dell’Istituto per la Valorizzazione delle Abbazie Storiche della Toscana, che è un grande collezionista di libri antichi ed in particolare di cinquecentine, grazie alla sua raccolta molte mostre sono state allestite sia in Italia che all’estero e il vice presidente internazionale è il prof. Nicola Bianco Speroni, rotariano valsabbino.

Alla serata sono intervenuti numerosi imprenditori del territorio, il Direttore di Confapi Brescia Leonardo Iezzi e gli artisti bresciani Severino Del Bono e Tiziano Ronchi.

In evidenza

Lo Stendardo del Rotary Valle Sabbia
Lo Stendardo reca la ruota del Rotary e lo stemma della Valle Sabbia. Le insegne del club sono rappresentate su un pezzo di stoffa e non un materiale...