Giovanni Raccagni nuovo presidente del Rotary Valle Sabbia

Tu sei qui

Giovanni Raccagni nuovo presidente del Rotary Valle Sabbia
12 Luglio 2019
Testata news: 
12 Luglio 2019, 08.00 
Valsabbia 
Associazioni

Giovanni Raccagni nuovo presidente del Rotary Valle Sabbia

di Redazione

Con lo slogan “Connettere il Mondo”, ha preso il via il 1° luglio il nuovo anno sociale del Rotary Club Valle Sabbia sotto la guida dell’architetto Raccagni
 
 

Inizia - come da ormai 104 anni - il 1° luglio l’Anno Rotariano che vede un nuovo Presidente per il Rotary Club Valle Sabbia, si tratta di Giovanni Raccagni - 44 anni - architetto con studio in Piazza del Foro in Città. Segretario del Club sarà l’avvocato Francesco Fontana.
“Connettere il Mondo” sarà lo slogan di questa nuova annata sociale con l’obiettivo di approfondire le connessioni del club con la comunità e di accogliere nuovi modelli innovativi che consentiranno al Rotary di crescere e continuare a fare del bene.

L'enfasi principale è posta sulla volontà di far crescere il Rotary, per aumentare il service, per accrescere cioè l'impatto dei progetti ed aumentare il numero dei soci in modo da poter realizzare di più. Le connessioni sono probabilmente al centro dell'esperienza del Rotary. Il Rotary consente ai propri membri di connettersi gli uni con gli altri, in modi profondi e significativi, attraverso le proprie differenze; consente di connettersi con persone che altrimenti non avrebbero mai incontrato; consente di connettersi con le comunità nelle quali si vive e si lavora, con le opportunità professionali e con le persone che hanno bisogno di aiuto.

A livello internazionale durante il 2019/2020, il Rotary organizzerà una serie di conferenze presidenziali in tutto il Mondo, incentrate sui rapporti del Rotary con le Nazioni Unite e sugli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite sostenuti da molti progetti di service del Rotary. Nel 2020 infatti, le Nazioni Unite celebreranno il 75° anniversario della fondazione e della missione di promuovere la pace. Il Rotary è una delle 42 organizzazioni che erano state invitate come consulenti alla conferenza di San Francisco del 1945 che ha portato alla Carta costitutiva delle Nazioni Unite. Per decenni, il Rotary ha lavorato a fianco delle Nazioni Unite per affrontare le questioni umanitarie in tutto il mondo e ancora oggi il Rotary detiene il più alto status consultivo che l'ONU offre alle organizzazioni non governative. 

A livello locale l’annata si è aperta a Magasa con una visita del Rotary Valle Sabbia alle malghe di produzione del gustoso formaggio Tombea e all’Osservatorio Astronomico di Cima Rest, un vanto del territorio non sufficientemente conosciuto e valorizzato. La visita è sintomatica dell’attenzione che il Club vuole riservare al territorio, recandosi anche là dove è più difficile “connettersi”. 

Fervono intanto i lavori per la raccolta dei contributi che nel prossimo mese di settembre consentiranno di pubblicare presso la Fondazione della Comunità Bresciana il 10° Bando Territoriale della Valle Sabbia, il più importante strumento di finanziamento del terzo settore in Valle Sabbia. Come noto a fronte dell’ammontare totale dei contributi raccolti sul territorio la Fondazione provvederà a mettere a disposizione la medesima cifra, un rilancio che sprona la generosità e porta un incremento consistente del fondo. 

Chiunque può partecipare: quanto donato da privati o aziende è possibile scaricarlo dalla dichiarazione dei redditi. Per informazioni è possibile scrivere direttamente al Club: info@rotaryvallesabbia.org 

In evidenza

Lo Stendardo del Rotary Valle Sabbia
Lo Stendardo reca la ruota del Rotary e lo stemma della Valle Sabbia. Le insegne del club sono rappresentate su un pezzo di stoffa e non un...