115 anni di Rotary

Tu sei qui

115 anni di Rotary
12 Febbraio 2020
Testata news: 
12 Febbraio 2020, 10.30
Provincia
Ricorrenze

115 anni di Rotary

di red.

Il Rotary Club della Valle Sabbia ha celebrato i 115 anni dalla fondazione del Rotary International riconoscendo i meriti di due persone che si sono molto impegnate negli ultimi anni al servizio del territorio valsabbino
 
   
 

Anche il Rotary Club della Valle Sabbia ha festeggiato i 115 anni dalla fondazione del Rotary International, avvenuta a Chicago appunto nel 1905 con l’idea di dar vita ad un club di persone di differenti professioni, organizzando incontri regolari all'insegna dell'amicizia, per trascorrere un po' di tempo in compagnia e allargare le conoscenze professionali.

Il 23 febbraio 1905, assieme all’avvocato Paul Harris, c'erano Silvestre Schiele, commerciante di carbone, Gustavus Loehr, ingegnere minerario e Hiram Shorey, sarto.

Si riunirono presso l'ufficio di Loehr, in Derarborn Street 127, in un edificio, l'Unity Building, che esiste ancor oggi a Chicago. Da quella riunione cominciò a realizzarsi l'idea di un club maschile in cui ogni socio rappresentava la propria professione.

Le riunioni si svolgevano settimanalmente, a turno presso l'ufficio o a casa dei vari soci. Era, questo, un sistema di rotazione che aveva lo scopo di far conoscere a ogni socio l'attività degli altri e che portò poi Harris a chiamare il suo sodalizio: Rotary.

Paul Harris non fu mai dell'idea che il club di Chicago dovesse esistere unicamente allo scopo di favorire gli affari dei soci che ne facevano parte. Egli credeva con tutto sé stesso nei valori dell'amicizia e fin dall'inizio sperò che in ambito civico il club avrebbe intrapreso delle iniziative di più ampio respiro.

Nel 1907, due anni dopo la fondazione del club, fu varato il primo progetto in favore della collettività: la costruzione, nei pressi del municipio, di toilette pubbliche: la prima infrastruttura del genere creata a Chicago.

Il Rotary Club della Valle Sabbia, nato nel 2005 – e per questo insignito dal Rotary International del titolo di Club del Centenario – ha voluto ricordare questa storia riconoscendo i meriti di due persone che si sono molto impegnate negli ultimi anni al servizio del territorio valsabbino: la dottoressa Orietta Filippini della Fondazione della Comunità Bresciana, che ha seguito passo passo la nascita e l’evoluzione del Bando Territoriale della Valle Sabbia che ha distribuito oltre 1.200.000 euro a sostegno delle attività del terzo settore in Valle, e il socio del Club Michele Lancellotti, imprenditore di Prevalle, promotore di iniziative importanti, da ultimo la campagna di raccolta fondi per l’acquisto di un moderno ecografo per l’Ospedale di Gavardo.

Il Presidente del Club Valle Sabbia Giovanni Raccagni ha consegnato ai due protagonisti la Paul Harris Fellow, il riconoscimento appositamente giunto dalla sede centrale della Fondazione Rotary di Chicago. Il “Paul Harris Fellow” è la massima onorificenza rotariana - il suo nome è in onore di Paul Harris, il fondatore del Rotary - e fu istituita nel 1947, alla morte del fondatore.

Nelle foto la consegna dei riconoscimenti a Orietta Filippini e Michele Lancellotti

In evidenza

Lo Stendardo del Rotary Valle Sabbia
Lo Stendardo reca la ruota del Rotary e lo stemma della Valle Sabbia. Le insegne del club sono rappresentate su un pezzo di stoffa e non un...