Il test delle quattro domande

Tu sei qui

Il test delle quattro domande

Questo test, che è fra i più citati e diffusi nel mondo, è dovuto al rotariano Herbert J. Taylor al quale, nel 1932, era stato chiesto di rimettere in sesto la Club Aluminum Company di Chicago che era sull'orlo del fallimento a causa di enormi difficoltà finanziarie.
Taylor si mise all'opera e ritenne opportuno, innanzitutto, di distribuire un codice morale che, pur redatto in poche righe, doveva servire di guida per tutti i dipendenti della traballante società, di fronte ad ogni scelta della loro vita professionale.

Il test delle quattro domande diventò la guida per la vendita, la produzione, la pubblicità e per tutti i rapporti con rivenditori e clienti.
La sopravvivenza di quella società fu anche dovuta alla forza morale da essa, così, acquisita. Herb Jaylor divenne presidente del Rotary International nell'anno 1954-55.
Il test delle quattro domande fu adottato dal Rotary nel 1943, fu tradotto in 100 lingue e distribuito ovunque possibile, con la raccomandazione che esso venisse adottato
da tutti i rotariani.
Esso si esprime in questo modo:

"Quello che pensiamo, diciamo o facciamo:

  • è conforme alla verità?
  • è corretto per tutti coloro che sono coinvolti?
  • è di stimolo per la crescita di migliore buona volontà reciproca e di sentimenti di amicizia?
  • è di beneficio per tutti gli interessati?"

 

In evidenza

Lo Stendardo del Rotary Valle Sabbia
Lo Stendardo reca la ruota del Rotary e lo stemma della Valle Sabbia. Le insegne del club sono rappresentate su un pezzo di stoffa e non un...